Nell'agriturismo Selvella, le ricette di Valeria vi racconteranno le tradizioni e i sapori umbri di un tempo, facendovi così rivivere l'atmosfera del passato.
Tutti i prodotti in cucina provengono da colture e allevamenti appartenenti all'agriturismo oppure locali, offrendovi così profumi e gusti diversi per ogni periodo dell’anno. Gustare i piatti tipici della tradizione contadina all’agriturismo Selvella, oltre a essere un piacere per ogni palato, diventerà l'occasione per farvi scoprire i segreti della cultura agroalimentare umbra.

Bruschetta al tartufo estivo alleronese


Pane cotto in forno a legna, Tartufo estivo di Allerona, Olio extra vergine di oliva, Scaglie di pecorino umbro, Sale, Peperoncino

Gli ingredienti per un'eccellente bruschetta sono un fuoco non artificiale e prodotti freschi e genuini.
La bruschetta ideale deve essere croccante fuori e morbida dentro. Risulta perciò una "diceria" che la bruschetta buona vada fatta con il pane vecchio.
Disponete sul pane caldo le scaglie di tartufo con un filo d'olio e sale. Finire il piatto aggiungendo scaglie di pecorino umbro e un pizzico di peperoncino.

Umbrichelli pomodorini e baffo di cinta senese


Umbrichelli, Pomodorini, Scalogno, Basilico, Peperoncino, Baffo di cinta senese, Sale, Olio extravergine d’oliva, Scaglie di parmigiano, Orvieto classico

L’arte della pasta è nella preparazione a mano con ingredienti selezionati e genuini. Fate soffriggere lo scalogno affettato finemente con olio sale e peperoncino fino all’imbiondimento. Aggiungete poi i pomodorini e qualche foglia di basilico. Nel frattempo che si cuoce la pasta far croccare le fette di baffo in padella con un po’ di vino bianco. Scolate la pasta e fatela saltare in padella con il sugo di pomodorini. Impiattate unendo il baffo croccante, il basilico fresco tritato, le scaglie di parmigiano e un filo di olio extravergine di oliva.

Panzanella tradizionale alleronese


Pane cotto in forno a legna raffermo, Pomodori, Lattuga, Porro, Cetriolo, Olive ner denocciolate, Basilico, Sedano, Olio extra vergine di oliva, Sale, Aceto di vino bianco.

Tagliare a fette del pane raffermo e bagnarlo con acqua e un po' di aceto disponendolo a strati in una ciotola. Lasciatelo riposare per un'ora e ne frattempo pulite e tagliate i pomodori, il porro, il sedano, la lattuga e il cetriolo. Per chi vuole una panzanella più delicata, si consiglia di tenere a bagno in acqua e aceto il porro precedentemente tagliato. Strizzate il pane dall'acqua in eccesso e unitelo alle verdure, aggiungendo olio extra vergine di oliva, sale, basilico e olive nere. Per i palati più robusti aggiungete peperoncino fresco.